L’humus


L’humus di lombrico o vermicompost è il miglior concime organico esistente.

L’humus è pronto per l’immediato utilizzo avendo già subito tutte le trasformazioni e gli arricchimenti nel passaggio attraverso l’intestino del lombrico.

L’humus può essere dato direttamente sulle radici delle piante in quanto non le “brucia” a differenza degli altri concimi chimici.

Vediamo un’analisi indicativa di questo straordinario concime e ammendante organico, per capire meglio le sostanze nutritive presenti:

  • Azoto (N) organico: 1,5%
  • Azoto (N) totale: 2,1%
  • Carbonio (C) organico di origine biologica: 20%
  • Rapporto C/N: 9,5
  • Sostanza organica: 40%
  • Sostanza organica estraibile in percentuale sulla sostanza organica: 6%
  • Sostanza organica umificata in percentuale sulla sostanza organica estraibile: 10%
  • PH: 7,5%

Questi dati si riferiscono alle percentuali dei costituenti sulla sostanza totale secca, riferita al vermi-compost da letame bovino ed equino.

Le sperimentazioni hanno evidenziato come l’humus sia in grado di stimolare la crescita delle piante, la produzione dei frutti e conferire più robustezza alle stesse.

L’humus prodotto nei centri di lombricompostaggio ristruttura e revitalizza tutti i terreni, anche quelli impoveriti da colture intensive dall’alto uso di prodotti chimici.

Rende il terreno più morbido rendendolo più facile da lavorare e permettendo un’espansione radicale delle piante più ampia e profonda.

Grazie alla sua capacità di ritenzione idrica l’humus permette al terreno di conservare l’umidità con un minor apporto d’acqua. L’humus di lombrico non ha odore se non quello piacevole di terra bagnata, rendendolo adatto quindi anche in un contesto urbano e domestico.

Interessanti risultati sono stati ottenuti presso l’Istituto di Ortofloricoltura di Minoprio (Co) su piante orticole, quali pomodoro, sedano, ecc.. , con un aumento di produzione del 100%!