Impianto di lombricompostaggio


Gli agricoltori da sempre utilizzavano tutti gli scarti per concimare il terreno. Oggi per diversi motivi, come le normative vigenti, questa pratica si è interrotta.

È qui che entra in gioco il lombricompostaggio, attraverso il quale è possibile trasformare tutti gli scarti di natura organica in humus, prodotto naturale ed ecologico oltre che facilmente immagazzinabile e comodo da utilizzare.

Di seguito una lista degli scarti organici che si è in grado di trattare:

  • Fanghi
  • Digestati
  • Scarti agroindustriali
  • FORSU
  • Erba, fogliame, residui di potatura
  • Carta e segatura
  • Letami

Ognuno di questi può essere agevolmente trasformato in un ottimo prodotto, con i dovuti accorgimenti, essendo ottime fonti di alimentazione per i lombrichi.

Proprio per questo Humus Italiano promuove il suo “Progetto di Recupero Attivo” con enti, aziende e amministrazioni comunali, proponendo di trasformare questi scarti nell’otica di una politica di rispetto dell’ecosistema e nel contempo di riduzione dei costi di smaltimento.